Dentro la scatola: l’unboxing di OTTO Game Over

Parliamo di giochi da tavolo, in particolare di OTTO Game Over, un astratto Made in Italy edito da Arcastudio. In questo unboxing vedremo in dettaglio i componenti del gioco, senza però darne giudizio effettivo (se non qualche commento di prima impressione), cosa che faremo invece in modo approfondito nella nostra recensione di prossima pubblicazione.

Come si presenta Otto Game Over

Componenti

  • 2 Manuali (esteso e breve)
  • 1 Tabellone di gioco (o scacchiera come viene chiamata nel manuale)
  • 36 Tessere di gioco
  • 1 Mazzo di carte segrete
  • 44 Marcapunto (11 per colore)
  • 1 Torre porta tessere
  • 4 Plance giocatore
  • 1 Plancia segna punteggio
  • 4 Pedine per segnare il punteggio

Sotto il coperchio

Aprendo la scatola di OTTO Game Over, grande 31,5 x 31,5 x 7,3 cm, troveremo subito i due manuali, di cui uno breve, chiamato “Manuale scarso”, per chi come me è nato stanco. Scherzi a parte, l’aggiunta di un manuale sintetico che non si limita ad un mero schema come spesso troviamo in altri giochi, è un’aggiunta che sicuramente piacerà a molti giocatori.

Il manuale breve è composto da sole 3 facciate ed è in cartoncino, mentre il manuale esteso in carta patinata è di circa 22 pagine, di cui 16 di spiegazione vera e propria. Il tono dei manuali è scherzoso, con qualche battuta, che rende la lettura più piacevole e a tratti divertente.

I manuali del gioco

Sotto il manuale troviamo la plancia, o scacchiera come chiamata nel gioco, in cartone molto spesso e con la cornice e il blocco centrale in rilievo. Posso già anticiparvi che le tessere si incastrano talmente bene, che la scacchiera va rovesciata per poterle togliere.

La scacchiera o tabellone

Passiamo a poi al segnapunti subito sotto la plancia e sotto di esso un cartoncino che andrà a comporre la nostra Torre porta tessere. Il cartoncino è davvero molto sottile, e questa cosa mi fa pensare che si possa piegare durante l’uso o che la torre stessa possa essere un po’ instabile.

Ci sono poi le plance giocatore di quattro colori diversi, da staccare, unici pezzi che presentano un qualcosa di simile a una fustella.

Altri componenti di Otto Game Over

Infine avremo i due sacchetti di simil-tela contenenti uno i marcapunto in legno e l’altro le tessere di gioco. Avremo inoltre il mazzo delle carte segrete racchiuse nel suo porta mazzo in cartoncino. Come potrete immaginare, una volta imbustate le carte non rientreranno più nel portamazzo.

Tessere, carte e pedine di OTTO Game Over

A primo impatto

Spendo due parole giusto per dire che a primo impatto il gioco sembra molto curato, sia nella qualità dei componenti che nella scelta stilistica, dove il colore predominante è il nero. Una vivace nota di colore lo danno i Marcapunti, che nei loro quattro colori, rosso, giallo, verde, blu, spiccano sul terreno di gioco.

Il gioco sarà altrettanto valido come i suoi componenti? Il nostro unboxing si conclude così, ma per scoprire com’è OTTO Game Over vi invitiamo a leggere la nostra recensione di prossima pubblicazione.

Ti potrebbe interessare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimaniamo in contatto

232FansMi piace
124FollowerSegui
28IscrittiIscriviti

Gli ultimissimi