Squid Game: 19 curiosità che non sapevi!

Chi non ha ancora sentito parlare di Squid Game probabilmente vive sotto un sasso sul fondo del mare oppure in una grotta sul monte Everest. Tra i gadget improbabili venduti su Aliexpress, i meme che hanno invaso Facebook e le challenge di Tiktok, Squid Game si è imposto come fenomeno mediatico dell’anno, ma voi eravate a conoscenza di queste curiosità sul gioiello di Netflix?

1. Tale padre….tale figlio (?)

Il creatore di Squid Game, Hwang Dong-hyuk, ha cominciato a progettare la sua serie nel lontano 2008 per salvare sè stesso e la famiglia dai debiti. Si era ispirato al fumetto Battle Royale, che gli ha tenuto compagnia nei giorni più bui.

2. Nessuno voleva Squid Game

Hwang Dong-hyuk ha impiegato un anno a completare il suo progetto ma il copione è stato rifiutato per 10 anni di fila, fino a quando Netflix non ha accettato di renderlo realtà nel 2019.

3. Non doveva essere una serie tv

Squid Game era stato pensato per essere un film e non una serie tv: si è passati all’idea del piccolo schermo per non sacrificare l’esecuzione dei giochi. A quel punto è stato inserito il personaggio di Jun-ho, che non era presente nello script originale.

4. Un gioco per bambini

Il titolo della serie è ispirato ad un gioco per bambini molto popolare in Korea, nonchè passatempo preferito dell’autore. Hwang Dong-hyuk ha scelto proprio lo “squid game” perchè pensa sia uno schema rappresentativo della società moderna.

5. Un destino già scritto

Hwang aveva in mente Lee Jung-jae e Park Hae-soo per i ruoli di Gi-hun e Sang-woo fin dall’inizio, ma per i ruoli di Sae-byeok , Il-nam e Ali ha deliberatamente scelto attori non famosi.

6. Da modella ad attrice

Sae-byeok non era un personaggio facile da attribuire ma quando il regista ha visto il provino di Jung Ho-yeun (che all’epoca lavorava come modella a New York), non ha avuto dubbi che fosse perfetta per la parte.

7. Genderbend!

Ji-young, la compagna di sventure di Sae-byeok, in teoria doveva essere…..maschio! Il genere del suo personaggio è stato cambiato in corso d’opera da Hwang poichè voleva esplorare un legame profondo tra due donne. 

8. Un, due, tre….fiore di ibisco!

La bambolina dal tenero aspetto fanciullesco che uccide i concorrenti senza alcuna pietà è diventata ormai il simbolo della serie, tanto che la cantilena della bambola ,“mugunghwa kkochi piotsseumnida”, penso la conosca anche mia nonna. Ma che significa? Letteralmente “il fiore di ibisco è sbocciato”, che è la versione coreana del nostro “un, due, tre, stella”.

9. Dalgona Challenge

La sfida del biscotto non è stata una gatta da pelare soltanto per i concorrenti quanto anche per la crew della serie: per realizzare i biscotti dalgona (fatti di zucchero e bicarbonato) sono stati assunti degli esperti pasticceri che hanno confezionato dolcetti per tre giorni di fila (immaginate che buon odore di zucchero!)

10. Le dimensioni contano

Avete fatto caso al fatto che in ogni set si trovavano enormi riproduzioni di scivoli, giostre e altri giochi per bambini? La loro dimensione era volutamente gigantesca per dare l’impressione che i concorrenti (adulti) avessero ripreso le loro dimensioni da bambini durante le sfide.

11. Let’s get physical!

Per filmare la scena del tiro alla fune è stata usata una macchina che tirava la corda dalla parte opposta dei concorrenti. Tutto ciò è stato scelto per stancare veramente gli attori e rendere più realistica la scena.

12. Camminare sugli specchi

 Una delle sfide di Squid Game che ha maggiormente scosso sia gli spettatori che gli attori è stata la passeggiata sul ponte di vetro. La passerella era posizionata a circa due metri da terra e questo ha reso l’interpretazione non facile per gli attori, che temevano di farsi veramente male.

13. Oggetti o persone?

Il dormitorio di Squid Game non è progettato per sembrare una stanza confortevole, quanto per dare l’impressione di trovarsi in un magazzino, tipo quelli che si possono trovare da Ikea. Perchè questo? Per enfatizzare il fatto che i concorrenti siano dei meri “oggetti” nelle mani degli organizzatori del gioco. 

14. Ti ho portato un regalo

Avete notato che quando i concorrenti morivano, venivano posizionati in bare dalla forma di pacco regalo? Questo perchè il creatore del gioco si crede dio nei confronti dei giocatori e pensa di fargli un “regalo” anche uccidendoli. 

15. Le maschere

Sono sicura che molti di voi avranno impersonato le guardie di Squid Game ad Halloween ma cosa significano le loro maschere? Il regista ha voluto unire lo stile delle maschere da scherma con quello delle maschere tradizionali coreane chiamate Haehotal.

16. Un macabro ricordo

Per sottolineare il fatto che i concorrenti siano imprigionati sull’isola (anche se per loro stessa volontà), quando uno di loro muore non viene seppellito ma cremato. Questa usanza di Squid Game è stata voluta dal regista per ricordare le vittime nei campi di concentramento.

17. Parola d’ordine: improvvisazione!

L’attore che ha impersonato il protagonista Gi-hun ha dovuto lavorare a stretto contatto con la modella-attrice che ha interpretato Sae-byeok e questo ha contribuito a creare un rapporto di amicizia tra i due. Lo sapevate che nel primo episodio, quando Gi-hun si imbatte in Sae-byeok e le porge il suo caffè, era totalmente improvvisato?

18. Arriverà Squid Game 2?

Come direbbe Adele: “The rumor has it”. Anche se, inizialmente, il regista aveva parlato di un progetto auto conclusivo, alcune voci indiscrete mormorano che Netflix sia intenzionato a rinnovare il programma e che la seconda stagione possa vedere la luce nel 2023. Speriamo che le voci abbiano ragione e riusciremo a saperne di più sul conto del Front Man.

19. Rosso come il fuoco

Lo sapevate per quale motivo Gi-hun si tinge i capelli di rosso fuoco alla fine di Squid Game? Lascio la parola al regista, Huwang Dong-hyuk:

Mi sono immaginato nei suoi panni e mi sono chiesto quale fosse il colore di capelli che non avrei mai scelto per tingermeli. Sono quindi giunto alla conclusione che Gi-hun non avrebbe mai optato per il rosso. Questa era una cosa troppo folle per lui, ma credo che sia stata la scelta giusta perché mostra davvero la sua rabbia interiore

Ti potrebbe interessare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimaniamo in contatto

232FansMi piace
124FollowerSegui
28IscrittiIscriviti

Gli ultimissimi